Distro use

Da Wiki Educazione Power Progress Community.
Versione del 25 feb 2019 alle 09:03 di Rt1k (Discussione | contributi)
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

La distribuzione Edu PPC

Il sistema operativo pre-installato sui notebook che avete ricevuto è basata su "Raspbian" che è una distribuzione di Linux basata su Debian per Raspberry Pi.

Se non sai cosa è Raspberry PI non ti preoccupare è una piccola scheda realizzata in Europa a basso costo che ha una grande diffusione in diversi ambiti della ricerca e dello sviluppo; se vuoi approfondire l'argomento eccoti un link a riguardo Pi Raspberry PI

Elenco dei pacchetti Installati

Rispetto alla distribuzione originale molte aspetti sono stati modificati per rendere il sistema operativo maggiormente adatto alle finalità del progetto e pertanto molti dei pacchetti che normalmente sono installati di base su Raspbian sono stati rimossi.

Elenco pacchetti installati su EDUPPC
Scaratch ambiente di programmazione gratuito, di tipo grafico versione 1.4
Scratch 2 ambiente di programmazione gratuito, di tipo grafico versione 2.0
GCompris GCompris è una suite software che comprende software di intrattenimento educativo per bambini dai 2 ai 10 anni.
Chrome Browser WEB
Libre Office Pacchetto di produttività personale (include editor di testi, foglio di calcolo, presentazioni, ecc)


Video Lan Client Visualizzatore di video e stream video


Tux Paint editor grafico raster (un programma per la creazione e l'elaborazione di grafica raster) rivolto ai bambini piccoli


Frogatto Gioco raster 2d
ArcticFOX Browser per il WEB minimale che funziona su vecchi computer con un adeguato livello di sicurezza


Caricamento del sistema operativo

grub boot loader

Il boot loader è la prima cosa che visualizzerai appena acceso il computer; se per qualche motivo una volta acceso il notebook non visualizzi la schermata qui a fianco ma solo uno schermo nero leggi la guida alla risoluzione dei problemi.


Puoi non premere nulla e dopo pochi secondi (5 per l'esattezza) il sistema operativo verrà caricato. Se per caso hai toccato la tastiera e sei entrato nelle opzioni avanzate del boot loader puoi spegnere il notebook e farlo ripartire oppure premere il tasto ESC sulla tastiera e selezionare la voce DEBIAN GNU LINUX dal menù quindi premere il tasto INVIO.


Se hai selezionato la voce ADVANCED OPTIONS FOR DEBIAN GNU/LINUXpuoi tornare indietro mediante la pressione del tasto ESC e quindi riselezionare la voceDEBIAN GNU LINUXdal menù quindi premere il tasto INVIO.

Ora devi attendere che il sistema operativo venga caricato e che Linux si occupi tramite il suo KERNEL di configurare tutte le periferiche presenti sul tuo computer.
EduPPC boot screen


In fase di caricamento del sistema operativo verrà visualizzata la schermata che vedi alla tua sinistra.


Non devi fare nulla ma solo attendere che tutto venga caricato e configurato. Il tempo necessario al completamento di questa operazione è molto variabile in base alle capacità dell'hardware.


Pertanto su computer molto vecchi questa fase potrebbe richiedere del tempo mentre su computer più recenti Linux terminerà la configurazione in un baleno.


Se questa schermata dovesse restare troppo a lungo, oltre i 5 minuti è un tempo troppo lungo, allora vuol dire che qualcosa è andato storto ed è necessario verificare cosa ha causato il problema; verifica nella pagina di risoluzione dei problemi o prova a riavviare spegnendo e riaccendendo il computer.

La scrivania

Desktop EduPPC
Terminate tutte le fasi di caricamento del sistema operativo ti troverai di fronte alla scrivania della distribuzione; il desktop dal quale impostare il lavoro e sul quale effettuare tutte le operazioni.


Come tutti i moderni sistemi operativi, anche questo è basato su un ambiente desktop che è un'interfaccia grafica che permette ad un utente di utilizzare il computer o il software in maniera facile tramite l'interazione con oggetti grafici come le icone, le finestre, le barre di scorrimento, la barra delle applicazioni, il menù, ecc.


L'ambiente installato sulla tua distribuzione si chiama LXDE, che è un ambiente leggero e molto semplice da utilizzare; se vuoi approfondire puoi fare riferimento alla guida di LXDE.


Gli elementi principali che compongono l'ambiente sono :

Il menù di accesso alle appe alle operazioni


Menù icon

la barra delle applicazioni la barra grigia in alto sullo schermo
il desktop lo sfondo e le icone


Per accedere ai programmi e alle operazioni puoi fare click sul menù in alto a sinistra (icona con il gattino di scratch) con il tasto sinistro del mouse e verrà visualizzato un elenco di voci :

Programmazione programmi per la programmazione - Scratch e Scratch 2
Istruzione programmi per la didattica - GCompris - Tux Paint
Ufficio Libre Office - Calc - Draw - Impression - Math - Writer
Internet ArcticFOX - Chromium
Audio e Video Lettore multimediale VLC
Grafica Visualizzatore di immagini
Giochi Frogatto - GCompris
Help La guida di Debian
Esegui Apre una shell
Esci Termina la sessione e spegne il computer



Aprire una applicazione dal menù

grub boot loader
Selezionare la voce del menù corrispondente e quindi premere il tasto sinistro del mouse. L'applicazione verrà caricata automaticamente in ram dal sistema operativo e verrà eseguita. Nel caso che l'applicazione non si avvi correttamente oppure non venga caricata affatto è possibile verificare nella guida per la soluzione dei problemi oppure provare a riavviare il computer e quindi riprovare.


Il tempo necessario al caricamento dell'applicazione di Scratch 1.4 è molto breve anche su computer molto vecchi, maggiore tempo sarà necessario ad esempio per caricare la versione 2.0 dell'ambiente di sviluppo o per esempio per avviare Libre Office.


In questo caso è necessario attendere il completamento prima di poter procedere con la propria attività.


Ambiente di programmazione Scratch

IDE di Scratch
Una volta avvitato scratch verrà visualizzata l'interfaccia dell'applicazione dalla quale è possibile iniziale la propria attività. Per quanto riguarda l'uso di Scratch si rimanda alla specifica sezione del sito che si occupa degli elementi che lo compongono e al suo uso oppure alle migliaia di guidi disponibili sul WEB.


Una volta terminata l'attività per chiudere l'applicazione selezionare l'icona con la X indicata sulla barra blu a destra; se sono state effettuate delle attività alla richiesta di chiusura l'applicazione verrà richiesto di salvare le modifiche prima di uscire.


In presenza di computer condivisi è opportuno creare una cartella per classe, materia, bambino o gruppo di bambini; per creare una nuova cartella è possibile utilizzare le funzionalità dell'ambiente di lavoro.


Terminare la sessione

Terminare la sessione
Una volta completate le attività prima di riporre i dispositivi è necessario terminare correttamente la sessione tramite l'apposita voce del menù ESCI.


Selezionare la voce e quindi attendere che venga visualizzata la schermata con la richiesta delle operazioni di fine sessione; selezionare la voce ARRESTA per spegnere il computer.